2.000 km in bici attraverso l’Europa per la parità di genere. Durante il viaggio tappe in 7 città dove organizzeremo degli eventi in collaborazione con International Association of Women’s Museums e Professional Women’s Network. 

Pedaleremo per circa 2.000 km in totale autonomia da Bolzano a Oslo, visitando diversi Musei delle donne dove organizzeremo dei piccoli eventi. L’abbiamo chiamata Gender Equality Ride perchè ci interessa focalizzare l’attenzione sulla parità di genere e promuovere l’empowerment femminile. La partenza è prevista sabato 27 luglio da Bolzano con una pedalata collettiva, l’arrivo a Oslo dopo un mese.

Il viaggio sarà l’occasione per parlare di temi che ci stanno a cuore, quali la bellezza del viaggio lento e l’emancipazione femminile. L’obiettivo è anche quello di comprendere, e mostrare, come la condizione delle donne cambi risalendo il continente europeo. Gran parte del viaggio si svolgerà in Germania, Paese molto inclusivo e multiculturale, estremamente attento al turismo sostenibile, in cui aloggeremo sempre in strutture eco-friendly. Sul sito dell’Ente Nazionale Germanico per il Turismo un calcolatore online attraverso il quale verificheremo l’impronta ecologica del nostro viaggio.

LA IAWM E GLI INCONTRI NEI MUSEI

Ad aiutarci ci sarà anche l’International Association of Women’s Museum (IAWM): durante il percorso organizzeremo incontri in 6 musei associati IAWM. Visiteremo i Musei delle Donne di Merano, Hittisau (Austria), Fürth e Berlino (Germania), Aarhus (Danimarca) e Kongsvinge (Norvegia). Il programma si destreggerà tra talk e ride: gli approfondimenti toccheranno tematiche legate alla parità di genere, al ruolo della bicicletta nella storia dell’emancipazione femminile, allo sport femminile.

Il primo degli appuntamenti sarà il 27 luglio e fungerà da “vernissage” della Gender Equality Ride. Al talk organizzato presso il Museo delle Donne di Merano, l’unico associato IAWM d’Italia, anche una rappresentanza del comune di Merano, uno dei comuni più avanzati in tema di pari opportunità. Per chi vorrà pedalare con noi, partenza ore 17.00 da Bolzano (ritrovo ore 16.30 a Casa SHER – Via Weggenstein 1A).

Evento finale a Oslo il 26 agosto, in colalborazione con Professional Women’s Network Norway.

PERCHE’ UNA GENDER EQUALITY RIDE?

Alcuni si chiedono perché uniamo la bicicletta al tema della parità di genere, perché parliamo di cicloturismo e empowerment femminile. La verità è che i due argomenti sono intrinsecamente collegati: per tanti anni, e tutt’ora, la strada verso la parità di genere è passata dalla bicicletta. Le due ruote hanno inciso enormemente nella vita delle donne permettendo loro di essere autonome, di viaggiare sole, di scappare talvolta. La bicicletta ha dato loro, e continua a dare a tutti oggi, la libertà.

Le donne rappresentano metà della popolazione mondiale, e quindi anche la metà del suo potenziale. La parità di genere non è solo un diritto fondamentale, ma la base necessaria per un mondo pacifico, prospero e sostenibile. Nonostante la lotta femminista sia nata nell’Ottocento, e ci siano stati sicuramente dei passi in avanti in termini di accesso all’istruzione, di autodeterminazione, e di numero di donne in posizioni di potere, c’è ancora da pedalare. Secondo il Global Gender Gap Report 2024, la parità di genere sarà raggiunt solo tra altri 134 anni… insomma la strada è ancora lunga. Speriamo che la nostra pedalata possa aiutare la causa, noi ci crediamo!

GLI EVENTI

27/7 ORE 17.00: pedala con noi da Bolzano a Merano. 32km pianeggianti! Ritrovo ore 16.30 a Casa SHER (Via Weggenstein 1A, Bolzano).

27/7 ORE 19.00: Museo delle Donne di Merano (Italia).

31/7 ORE 16.00 Frauenmuseum Hittisau (Austria).

5/8 ORE 17.00: Museum Frauenkultur Fürth (Germania)

14/8: Berlinishe Galerie, Berlino (Germania).

21/08 ORE 12.00: KØN – Gender Museum Denmark, Aarhus (Danimarca)

24/8 ORE 15.00: Kvinnemuseet Kongsvinger (Norvegia)

26/8 ORE 18.00: incontro con Professional Women’s Network Norway, presso SoCentral, Oslo, (Norvegia)


PARTNERS

Vogliamo ringraziare i partner che hanno deciso di supportarci in questo progetto. Per la parte di materiali tecnici: Specialized ItalyGIVI, pedaleremo con la nostra Diverge STR e borse da bike-packing della linea Adventure. Per la parte turistica: l’Ente Nazionale Germanico per il Turismo, che ha messo a disposizione la sua ampia rete di infrastrutture sostenibili sul territorio tedesco, le Aziende di Soggiorno e Turismo di Bolzano e Merano, la Tirol Werbung e il Voralberg Tourismus. E natualmente tutti i Musei IAWM che ci accoglieranno durante il viaggio, e L’Associazione Professional Women’s Network Norway.